Bambini, Sociale

Un cliente zittisce una bambina al supermercato. Sua madre risponde con un post straziante, rivelando il suo dolore

Non è facile crescere dei figli, specialmente da madre single. È necessario pensare a tutto e fare tutto da sole, senza poter contare su nessun altro. Se poi uno dei bambini è gravemente malato, diventa tutto due volte più arduo

Ma il punto in questa storia è un altro. A prescindere da chi tu sia, sicuramente non puoi sapere nulla delle vite di individui mai incontrate prima, quindi non spetta a te giudicare o dare ordini solo poiché tu al suo posto ti comporteresti in un certo modo. Continua a leggere, e capirai meglio.

Taylor Myers, mamma single, si trovava al supermercato coi suoi due figli, uno di quattro anni e uno appena nato. I ba, bini si stavano comportando come bimbi, quando la bambina di 4 anni ha attirato l’attenzione di un cliente. Questa persona era ignara del fatto che la bambina fosse iperattiva.

La piccola era parecchio irrequieta, non riusciva a stare ferma per un solo minuto e continuava a chiedere a sua madre di dargli delle patatine che le erano state portate via per una precisa ragione.

In quel momento 1 sconosciuto ha deciso di intromettersi per far ammutolire la bambina, dicendo “Per l’amor del cielo, dalle un biscotto così chiuderà finalmente la bocca! ”

Col cuore spezzato, la mamma è rimasta distrutta dal sentire quelle parole. Era solo una delle tante volte in cui lasciava un supermercato con le lacrime agli occhi.

Perciò, ha scritto un post su Facebook per mettere i puntini sulle i, mettendo in chiaro che tutti dovrebbero preoccuparsi di sé stessi, e non degli affari degli altri.

È implacabile. Ne sono esattamente consapevole. Ci convivo ogni giorno. Il suo disturbo dell’attenzione e iperattività fanno si che si innervosisca per qualsiasi cosa lei trovi ingiusta e sbagliata, e non si placa finché non si addormenta, o qualcos’altro di parecchio particolare le fa distogliere l’attenzione da ciò da cui era ossessionata. Siamo rimasti in fila per parecchi minuti, con me che ignoravo i suoi capricci, rifiutandomi di cedere. Cedere non è forse ciò che porta al peggioramento di un cattivo comportamento? Sono dovuta andare via da diversi negozi a causa sua. Per essere precisa, quasi ogni volta sono finita a andare via dal negozio a mani vuote, per mano con una bimba di 4 anni che fa una scenata e un lattante in braccio. Stavolta però ho dovuto tenere duro e prendere la spesa che avevo fatto.

(Visited 238 times, 1 visits today)

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *