VIP

Juliana Moreira, dalla televisione alla musica: la soubrette presenta “Zu Zu”, la sua prima canzone

Da Paperissima al teatro sino alla musica, senza contare le soddisfazioni nella vita privata. È un periodo davvero molto fortunato per la bella Juliana Moreira, che ha annunciato di aver rilasciato la sua prima canzone dal titolo “Zu Zu”, una zumba che segna il suo inizio ufficiale con la musica, dopo la sua esperienza con il teatro.

Dalla televisione al teatro sino alla musica per Juliana Moreira, la soubrette naturalizzata italiana ma nata in Brasile da anni è un viso noto del nostro palinsesto televisivo, e piano piano sta conquistando il cuore non solo dei maschietti, grazie alle sue forme prorompenti, ma in generale sta entrando nel cuore del pubblico italiano. Un anno fondamentale per lei, che ha sposato l’inviato di Striscia la Notizia Edoardo Stoppa, altro voto ben noto agli spettatori, dove da anni si occupa innanzitutto di animali. Con Edoardo Stoppa la Moreira ha fatto ben 2 figli, ed ha anche debuttato a teatro con la sfida che l’ha vista protagonista del musical “Il libro della giungla”. E proprio l’esperienza teatrale e l’incontro con Tony Labriola ha dato il la all’ennesima carriera, questa volta in campo musicale.

È da poco uscito, difatti, come aveva ampiamente anticipato sui social network, la sua canzone “Zu Zu”, e altro non è che una Zumba. La canzone, appunto, non ha particolari ambizioni, un modo ottimo per fare aquagym sulle spiagge italiane e forse l’idea era proprio questa, ovvero l’inizio in leggerezza con un pezzo semplice e già sentito: “È partito tutto come un gioco. Adesso, a risultato finito, devo dire che sono assai contenta di come è venuto. Volevo mettere un po’ di ritmo nelle giornate di tutti” ha dichiarato a TgCom24 a cui ha anche raccontato che “Facendo il musical mi hanno fatto ascoltare una versione iniziale del brano. Aveva un testo che però in portoghese non aveva notevolmente senso e così io l’ho modificato un po'”.

loading...
(Visited 1.816 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *